Risoluzione delle controversie

NOVITÁ: il compenso minimo complessivo da versare all'Organismo è di euro 1.000, oltre oneri di legge, per la nuova procedura di esdebitazione dell'incapiente, prevista dal d.l 137/2020, come convertito.
Il compenso minimo complessivo da versare all'Organismo è di euro 2.000 per tutte le altre procedure di sovraindebitamento (accordo di composizione della crisi e ristrutturazione; piano del consumatore; liquidazione del patrimonio).
Tali compensi minimi sono comprensivi sia del compenso spettante al gestore della crisi designato sia del compenso spettante all'Organismo.

occ sovraindebitamentoÈ attivo l'Organismo per la Composizione delle Crisi da sovraindebitamento e per la liquidazione del patrimonio (OCC) delle Camere di Commercio di Como-Lecco, Cremona, Milano-MonzaBrianza-Lodi, Pavia, Sondrio, Varese, iscritto al n. 80 del Registro degli Organismi tenuto dal Ministero della Giustizia.

Il progetto di costituzione dell'organismo è stato coordinato da Unioncamere Lombardia (con il supporto di ISDACI) e si avvale della collaborazione della Camera Arbitrale di Milano, presso la quale è individuato il Referente (per come definito all'art. 2, comma 1, lett. i del D.M. 202/2014). Presso ciascuna Camera di Commercio aderente è istituita, invece, una Segreteria territoriale.


Cosa si intende per sovraindebitamento?
La legge lo definisce come "una situazione di perdurante squilibrio tra le obbligazioni assunte e il patrimonio prontamente liquidabile per farvi fronte, che determina la rilevante difficoltà di adempiere le proprie obbligazioni, ovvero la definitiva incapacità di adempierle regolarmente".

Cos'è e cosa fa l'OCC?
L'organismo di composizione della crisi è un ente terzo, imparziale e indipendente al quale ciascun debitore, tra quelli legittimati, può rivolgersi al fine far fronte all'esposizione debitoria con i propri creditori.

L'OCC riceve le domande di avvio del procedimento e, valutato il rispetto dei presupposti normativi, nomina un professionista ("Gestore della crisi") che, a seguito di esame della documentazione prodotta, assisterà il debitore nella ristrutturazione dei debiti e conseguente soddisfazione dei crediti.
Il procedimento si potrà concludere con un accordo di composizione della crisi, un piano del consumatore o con la liquidazione del patrimonio del debitore.

Per informazioni rivolgersi alla Segreteria di propria competenza territoriale.
Per accedere al servizio: cliccare qui

L'OCC non eroga finanziamenti, è imparziale e indipendente.